News

Introduzione al nuovo Beamcad 20

Con la distribuzione 2018A debutta il nuovo BeamCAD 20, il software che ha aiutato tantissimi tecnici nella verifica di travi in cemento armato da molti anni a questa parte. Utilissimo quando c’erano pochissimi strumenti di calcolo, stiamo parlando del 1989, ha continuato ad essere il software di punta per molti studi nell’utilizzo in zona non sismica, quando ancora ce n’erano. Nel tempo l’evoluzione normativa ha portato a privilegiare software ad elementi finiti più complessi ma rimane sempre un software utile anche adesso.

In questa introduzione si nota come riesca ad unire la facilità di utilizzo in una applicazione moderna, dotata di nuove funzionalità ed adeguata alle NTC 2018.

 

Distro 2018A

2018AI nuovi aggiornamenti ai prodotti compresi nella distribuzione 2018A sono a disposizione degli utenti da oggi.

I file di installazione, assieme ai relativi codici di attivazione, sono stati inoltrati via e-mail a tutti gli utenti con i servizi di manutenzione attivi. Il supporto in DVD invece è in fase di stampa e sarà recapitato in un paio di settimane.

La distribuzione comprende nuove versioni dei software aggiornate con NTC 2018 tra cui Sismicad 12.12, con diverse novità .

Nuove Norme Tecniche per le Costruzioni 2018

L’entrata in vigore delle NTC 2018 (nuove norme tecniche relative al DM 20.02.18) è prevista per il 22 marzo 2018.

Considerati i tempi ristretti abbiamo deciso di rilasciare una versione preliminare di Sismicad adeguata alla norma, destinata ad utenti che hanno pratiche urgenti. Questa versione particolare, chiamata Sismicad 12.12 Preliminare, è da intendersi come una “beta version”, non è disponibile in versione Trial ed è fornita su richiesta solo agli utenti con i servizi di manutenzione attivi o ai nuovi utenti.

La nuova distribuzione 2018A comprenderà Sismicad 12.12 in versione definitiva ma anche nuove versioni di tutti gli altri software legate alla nuova norma e sarà inviata ai tecnici, come sempre, con buona probabilità a partire da venerdì 23 marzo.

 

 

Classificazione sismica del fabbricato con Sismicad

La classificazione sismica delle costruzioni è descritta nell’allegato A del D.M. n.65 del 20 marzo 2017.

Già da Sismicad 12.10 è disponibile il suo calcolo con “Metodo convenzionale” che è adottabile per qualsiasi edificio e che naturalmente prevede la determinazione degli indicatori di rischio sismico e del parametro economico PAM.

Riepilogo dati esistentiUna volta effettuata l’analisi di un edificio esistente con i metodi consueti, Sismicad calcola automaticamente la classificazione sismica senza il bisogno di alcuna interazione con l’utente. E’ necessario eseguire il comando Verifica>>Verifica edifici esistenti che genera una relazione riepilogativa: elabora le informazioni prodotte dai vari verificatori riunendole in un unico documento di sintesi che esprime per ogni elemento di verifica (travata, pilastrata, pannello parete, palificata) sia lo stato di verifica in termini di coefficienti di sicurezza minimi che di indicatori di rischio sismico minimi per i vari stati di sollecitazione.
Read the rest of this entry »

Feed RSS...

Ora puoi rimanere sintonizzato con noi in tempo reale anche attraverso questo canale.

Archivi